Singapore nominata Smart City 2018 in occasione dello Smart City Expo World Congress

La città di Singapore è stata insignita del titolo Smart City 2018 in occasione dello Smart City Expo World Congress durante una serata di gala organizzata per premiare le iniziative e i progetti più significativi nel campo dell’innovazione e della trasformazione urbana.  Tale riconoscimento le è stato conferito per l’implementazione del progetto Smart Nation. L’implementazione di tale progetto renderà la città-stato asiatica un parametro di riferimento mondiale in termini di soluzioni urbane “intelligenti” applicate a più fronti: dagli algoritmi dinamici per la formulazione degli itinerari dei bus pubblici ai portali in tempo reale per le comunicazioni scuola-famiglia o persino modelli di analisi predittiva per le perdite della rete idrica.

 

L’edizione 2018 dello Smart City Expo World Congress (SCEWC), il summit delle “città intelligenti” organizzato da Fira de Barcelona, ha chiuso i battenti dell’ottava edizione dopo aver superato tutti i record precedenti. Nei tre giorni, l’evento ha radunato oltre 700 città dislocate nei cinque continenti, 844 espositori, più di 400 speaker e 21.000 partecipanti, un incremento del 17% rispetto al 2017. L’evento si è svolto in concomitanza con Iwater, il Salone dedicato al ciclo integrato delle acque, il secondo Smart Mobility Congress, lo Sharing Cities Summit, i colloqui del C40 e il forum della Digital Future Society organizzato in collaborazione con Mobile World Capital Barcelona.

Per Ugo Valenti, direttore dell’evento, il 2018 ha “stabilito nuove frontiere per lo Smart City Expo World Congress. Poiché quest’anno ci siamo concentrati sulla trasformazione delle metropoli esistenti in ambienti più vivibili, la crescita registrata incoraggia noi e la comunità che sposa l’idea dell’innovazione urbana a perseverare su questa linea.” “Ora più che mai, è innegabile il fatto che è nostro compito, a livello individuale e collettivo, sfruttare gli strumenti visti in questi giorni a Barcellona per trasformare le nostre città e renderle i migliori luoghi possibili per noi e per le generazioni future”, ha aggiunto Valenti.

Il Salone ha riunito alcuni dei più autorevoli esperti nel campo dell’innovazione urbana, tra i quali si annoverano Rufus Pollock, economista e fondatore di Open Knowledge International; Andrew Keen, economista e autore di How to Fix the Future e Dilettanti.com; Víctor Pineda, studioso dello sviluppo sociale e attivista per i diritti dei disabili e Muhammad Yunus, economista, banchiere e imprenditore sociale bangladese, vincitore nel 2006 del premio Nobel per la pace. Allo SCEWC hanno anche partecipato le principali aziende del settore quali Alstom, Bosch, Cellnex, Cisco, Dassault, Deloitte, FCC, Ferrovial, FiWare, Hexagon, Huawei, Indra, MasterCard, McKinsey, Microsoft, Deutsche Telekom, ENGIE, Mshereib Properties, Nec, Ntt, SAP, Siemens, Suez e Urbaser.

 

SOURCE Fira de Barcelona

CONTACT: Folc Lecha, +34-93-233-3555, flecha@firabarcelona.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi