Anche le USB si aggiornano: arriva la chiavetta con lettore d’impronte

Passano gli anni, cambiano le passioni e gli interessi, ma anche il modo di archiviare i propri file, le foto e i video personali. Nonostante tutti questi cambiamenti vi è una sola certezza: le chiavette USB sono il modo preferito per l’archiviazione. Sono un accessorio pratico, semplice, proposto in tantissime varianti che può essere usato sia sul lavoro che nel proprio privato. E in molte occasioni può rappresentare un interessante regalo per amici o parenti. Ma chiaramente, con il passare degli anni, gli aggiornamenti e miglioramenti in termini tecnologici anche le pendrive si sono modificare, o meglio sono state perfezionate. Pensiamo per esempio al vero boom che è stato registrato durante l’ultimo Prime Day: uno dei prodotti più venduti in assoluto è stata una chiavetta USB che è dotata di un lettore di impronte digitali. Scopriamo di più!

 

Le caratteristiche di una chiavetta USB con lettore d’impronte

Visivamente può apparire come una normalissima chiavetta di archiviazione, una classica unità flash che ormai conosciamo molto bene. Ma le caratteristiche sono ben altre: la maggior parte dei modelli presentano un’interfaccia USB 3.0, che garantirà una velocità di trasferimento pari a 150MB/s. Inoltre è possibile scegliere tra una memoria di archiviazione fino a 128GB, oppure una variante da 256GB. Ma è a livello estetico che è possibile fare la differenza! Il design infatti può essere classico, oppure presentare delle variazioni che rendono ancora più simpatico questo accessorio. Pensiamo per esempio a molte aziende che hanno deciso di presentare delle USB personalizzate per offrire gadget e regali ai clienti e fidelizzarli. Alcune celebri versioni prevedono la reinterpretazione di personaggi di serie tv e cartoni animati, oppure modelli più classici con il pratico coperchio a scorrimento. Si tratta di una scelta importante per proteggere sempre la parte iniziale della chiavetta quando non viene collegata o utilizzata. Anche la scelta del materiale è importante: si spazia dal metallo classico alla plastica, mentre altre aziende hanno deciso di proporla in versione ecosostenibile, ricercando quindi materiali che rispettino l’ambiente.

 

L’innovazione da portare sempre in tasca

Indubbiamente, a prescindere dal tipo di modello e prodotto, poter contare su una chiavetta con impronte vuol dire solo una cosa: aumentare la sicurezza sui dati contenuti al suo interno. Viene infatti inserito un supporto alla crittografia che protegge qualsiasi tipo di informazione contenuta all’interno. È ottimale in caso di furto o smarrimento, soprattutto se la chiavetta viene utilizzata per lavoro. Ma come funziona questa impronta? Nella maggior parte dei modelli vi è un piccolo scanner nella parte superiore della chiavetta USB. Non ci sarà bisogno di configurare nulla, ma si potrà contare sul supporto sia Mac che Windows per registrare una o più impronte diverse. In questo modo sulla stessa chiavetta si potranno riunire più persone fidate, magari membri dello stesso gruppo di lavoro. In meno di un paio di secondi sarà registrata e poi riconosciuta l’impronta per sbloccarne il contenuto e dare libero accesso ai dati senza alcun rischio.

Proprio per questo motivo rappresenta un’ottima soluzione personale, ma al tempo stesso un valido regalo per praticità e qualità. Ed è vero che il Prime Day è finito, ma è possibile ricercare sempre nuove offerte o trovare aziende che permettano di acquistare questo prodotto in stock così da avviare un’attenta campagna di marketing per sostenere il proprio marchio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi